marted├Č 1 marzo 2016 – h.18.00: Il culto di Mitra, Origine e diffusione nell’impero romano

Print Print

Il culto di Mitra

Origine e diffusione nell’impero romano



Il Mitraismo, antichissima religione di origine persiana raggiunse la sua massima diffusione nel mondo romano nel sec. III d.C. grazie ai militari, ambito in cui la religione di Mitra aveva avuto larga diffusione.


Prendeva il nome dal dio Mitra, petrogenito ossia nato da una pietra. Venuto al mondo per portare la salvezza agli uomini, sanc un patto con il Sole (Sol Invictus).


Si trattava di una religione di tipo iniziatico e misterico riservata esclusivamente agli uomini, che prevedeva un percorso di crescita spirituale dell’adepto attraverso sette gradi. Dal primo grado, costituito dalla iniziazione mitraica dove il profano simbolicamente moriva per rinascere ad una nuova vita, fino al settimo dove nel grado di Padre veniva assimilato allo stesso Mitra.


Gli adepti si riunivano in piccoli templi seminterrati dove si potesse ricreare l’ambiente della grotta nella quale Mitra aveva compiuto il sacrificio del toro (tauroctonia). Erano di forma rettangolare con un altare orientato sul quale veniva collocata la scena della tauroctonia ricca di immagini simboliche in cui si esplicavano i sette gradi. Due lunghi banchi in muratura accoglievano gli adepti per l’agape.


Il mitraismo non ci ha lasciato testi scritti, probabilmente avevano una tradizione orale, a parte le testimonianze epigrafiche date dalle numerose iscrizioni di dedica a Mitra e al Sole. Ci non ci permette di sapere nulla sulla loro organizzazione interna e sui rituali adottati. Incise molto sulla storia romana, protetto e seguito dagli imperatori, cadde sotto i colpi del Cristianesimo. Resta l’indiscutibile fascino dei Mitrei scampati alla distruzione e giunti superstiti a noi.







Source Article from http://www.info.roma.it/associazione_eventi.asp?ID_evento=306

Category : Eventi

Comments are closed.