sabato 3 giugno 2017 – h.17.00: Città Giardino Aniene, Ponte Nomentano e il quartiere Montesacro

Print Print

Nota dal 1951 con il nome di quartiere MonteSacro, la Città-Giardino Aniene nasce, nel 1924, nella zona nord-est di Roma, lungo la via Nomentana, in prossimità del punto di incontro del fiume Tevere con il fiume Aniene, sul modello delle garden cities inglesi sviluppato da Ebenezer Howard. La sua impostazione basata su un sistema di servizi per i cittadini, un grande parco pubblico e un tessuto insediativo caratterizzato dalla tipologia edilizia del villino con giardino di pertinenza è rimasta immutata fino alle demolizioni seguite alla grande espansione edilizia degli anni ‘50 e alla realizzazione del Grande Raccordo anulare. Costruita, a differenza della coeva esperienza di Garbatella, con una destinazione rivolta alla media borghesia, la Città-Giardino Aniene, ne condivide, però, la predominanza nello stile architettonico del cosiddetto “barocchetto romano”, rielaborazione di elementi tratti dall’architettura romana tra ‘500 e ‘700.


La passeggiata, includendo il Ponte Nomentano nel cuore della Riserva Naturale dell’Aniene, permetterà di entrare nel vivo della progettazione del quartiere, curata nelle sue fasi più importanti dall’architetto Gustavo Giovannoni, disegnatore accanto a Innocenzo Sabbatini del suo scenografico ingresso con porticati su piazza Sempione. Da qui, muovendoci sui principali assi viari, avremo modo di ammirare i preziosi dettagli architettonici dei villini creati da Vincenzo Fasolo e il complesso di palazzine a firma di Alessandro Limongelli, senza tralasciare progetti come quello della Casa G.I.L di Gaetano Minucci.

Source Article from https://www.info.roma.it/associazione_eventi.asp?ID_evento=380

Category : Eventi

Comments are closed.