11/11/2012 – I racconti di Martha

Print Print


Accademia Nazionale di Santa Cecilia-I racconti di MarthaIl concerto romano nasce sotto la suggestione del mondo fiabesco, popolato di animali reali e fantastici, ma sempre pronti ad insegnare agli uomini un diverso e migliore comportamento; ecco allora Ma Mre lOye, la suite ispirata alle illustrazioni di un libro di fiabe (I Racconti di Mamma Oca), in cui la poesia dellinfanzia viene evocata dai raffinatissimi mezzi espressivi di Maurice Ravel, per proseguire con il Carnevale degli animali di Camille Saint-Sans celebre parata zoologica intrisa di toni satirici e umoristici, per concludersi con il meraviglioso Quintetto di Robert Schumann, tanto spontaneo e toccante nelle emozioni quanto equilibrato e chiaro nella tessitura.

Dopo questo concerto Martha Argerich, lOrchestra di Santa Cecilia e sir Antonio Pappano, saranno protagonisti di una serata interamente schumaniana (Stagione Sinfonica: 17, 19 e 20 novembre) e impegnati – dal 21 al 26 novembre – in una tourne europea che toccher Germania, Lussemburgo e Belgio.

Stagione di Musica da Camera 2012 – 2013
Auditorium Parco della Musica – Sala Santa Cecilia

Ravel Ma mere l’Oye
Saint-Sans Il carnevale degli animali
Schumann Quintetto con pianoforte op. 44

Biglietti da 18 a 42 euro.
Per maggiori informazioni: www.santacecilia.it o telefonare allo 068082058.

Martha Argerich nata a Buenos Aires. Ha iniziato lo studio del pianoforte a cinque anni con Vincenzo Scaramuzza, e ben presto si esibita in pubblico come enfant prodige. Nel 1955 si trasferita in Europa per continuare i suoi studi a Londra, a Vienna ed in Svizzera con Seidlhofer, Gulda, Magaloff, Lipatti. Nel 1957 ha vinto i concorsi pianistici di Bolzano e Genova e nel 1965 il prestigioso concorso Chopin di Varsavia.
Martha Argerich particolarmente apprezzata come interprete della letteratura pianistica di stampo virtuosistico del XIX e XX secolo. Il suo vasto repertorio comprende opere di Bach, Bartok, Beethoven, Chopin, Schumann, Liszt, Debussy, Ravel, Franck, ─îajkovskij, Prokofev, Stravinskij, ostakovic, Messiaen.

Regolarmente invitata dalle pi prestigiose orchestre, direttori e Festival musicali del mondo, nutre un particolare interesse per la musica da camera, che esegue ed incide con artisti come i pianisti Nelson Freire e Alexandre Rabinovic, il violoncellista Mischa Maisky e il violinista Gidon Kremer.

Nel 1996 stata nominata Officier des Arts et Lettres dal Governo francese e nel 1997 Accademica di Santa Cecilia.
Martha Argerich ha inciso per le principale etichette discografiche: EMI, Sony, Philips, Teldec e DGG; inoltre i suoi recital sono spesso trasmessi in mondovisione. Nel 2000 ha collezionato numerosi premi per le sue incisioni EMI: Grammy Award per i Concerti di Bartok e Prokofev, Gramophon-Artist of the Year, Best Piano Recording of the Year per Chopin, Choc de la Musique per il suo recital di Amsterdam e Deutschershallplatten Kritik. La rivista Musical America ha nominato Martha Argerich Musicista dellanno 2001.
direttrice artistica del Martha Argerich Festival Beppu (Giappone), del Progetto Martha Argerich (Svizzera) e del Martha Argerich Presents Project (Italia).

Pianista, compositore, pedagogo, ricercatore e direttore dorchestra, Eduardo Hubert si fatto conoscere anche per il suo talento come organizzatore di Festival ed Eventi particolari come quelli di Martha Argerich & Friends nel 2000, coordinatore artistico del Festival Argerich in Buenos Aires, Argentina, dal 2001 al 2005, ed anche direttore artistico del Festival Progetto Cenacolo di Francavilla al mare (CH), manifestazione premiata lanno 1998 dal Presidente della Repubblica Italiana, Oscar Luigi Scalfaro.

Nato a Buenos Aires, Argentina, finisce gli studi di pianoforte in Conservatorio con Antonio De Raco e riceve lezioni e consigli da Vincenzo Scaramuzza. Ottiene parallelamente la laurea in Ingegneria nellUniversit di Buenos Aires. In Italia dal 1974 studia pianoforte con Fausto Zadra, Carlo Zecchi e Guido Agosti. Studia Composizione di Musica Elettronica al Conservatorio di S. Cecilia di Roma sotto la guida di Franco Evangelisti e analisi di partiture con Gino Marinuzzi jr. Frequenta i corsi di Direzione dOrchestra con Franco Ferrara e con Leonard Bernstein.Ha ottenuto la Licence de Concert al Conservatorio di Lausanne nel 1979.

Dirige e suona sia da solo sia in formazioni da camera, insieme a nomi come Martha Argerich, Luis Bacalov, Jury Bashmet, Ivry Gitlis, Daniel Grosgurin, Michael Guttman, Wofgang Meyer, Pierre Pierlot, Janos Balint, Dora Schwarzberg, Sandor Vegh per i Festival di Lugano, Beppu, Buenos Aires (Festival Argerich), Baku (Festival Rostropovic), Roque dAntheron, Sorrento, Ravello, Cortina dAmpezzo (Festival Ciani), Kronberg (Cello Festival), Roma (Primavera di Roma), Festival de Pollena (Mallorca), Bochum (Ruhr Festival).

Nel luglio 1995 riceve lOscar per la Musica in Biarritz per la musica del film Petro, Gas e Fantasia.
Ha fondato e diretto la prima orchestra da camera molisana Lualdi e lOrchestra della S. F. A. e ha diretto: lOrchestra Juvenil Simon Bolivar di Caracas, la RSI della Radiotelevisione di Lugano, da camera Bulgara, della Radiotelevisione Rumena, da camera di Curitiba, Spettro Sonoro di Roma, da camera della Radio Nacional Argentina, lOrchestra Sinfonica di Musica Argentina, lOrchestra Giovanile Argentina e lOrchestra Sinfonica di Mar del Plata (Argentina). Nel 1992 si esegue in prima mondiale il suo Concerto per sax e orchestra Por las Americas nel Teatro Rossini di Pesaro, solista A. Domizi.

Nel 2008 ha realizzato una tourne di concerti in Italia insieme a Martha Argerich e Nelson Goerner in omaggio al comune maestro Vincemzo Scaramuzza.

Nel 2010 suona nella Salle Pleyel a Parigi in un programma argentino con Martha Argerich, Gabriela Montero, Luis Bacalov, Geza Hoszu, Mark Drobinsky.

professore invitato nella Musikhochschule di Karlsruhe ed ha insegnato nei Conservatori ed Universit a Lausanne, Freiburg, Mannheim, S. Cecilia, Tokio, Kytakyushu, Beppu, Rio de Janeiro, Sao Paulo, Belo Horizonte, Buenos Aires, Istanbul.
Ha inciso per la Edi-Pan nel 1984 la prima mondiale dei Drei Klavierstucke 1894 di Schoenberg ed ha fatto diversi dischi e cd per le case discografiche EMI, Ricordi-Mistrel, Edi-Pan, Pentaphon Classics e Dante-LYS.

Source Article from http://www.info.roma.it/evento_dettaglio.asp?eventi=24083

Category : Eventi

Comments are closed.